X

Il valore dell’esperienza che le persone vivono all’interno degli spazi

Where Design Evolves: cosa vedremo al Salone del mobile di Milano 2024.
Il valore dell’esperienza che le persone vivono all’interno degli spazi. Cambiare paradigma: da esposizione a esperienza.
Le neuroscienze per misurare il livello di soddisfazione reale dei visitatori.

La 62° edizione della fiera più cool del settore è stata presentata alla stampa il 13 febbraio al Piccolo Teatro Strehler di Milano.

Tra le novità che ci attendono dal 16 al 21 aprile alla fiera più importante del settore, la Presidente Maria Porro ha raccontato del desiderio di rendere più fruibile l’enorme spazio della Fiera che si tiene a Rho. Tra queste un nuovo layout per EuroCucina +FTK e per il Salone Internazionale del Bagno. Il progetto si chiama Reinventing Fair di Lombardini22, a cura di Cristian Catania e Federica Sanchez.

“Le neuroscienze ci vengono in aiuto nel testare i progetti di layout”, ha detto la Porro. Per questo alcuni volontari percorreranno gli itinerari fieristici indossando strumentazioni di misurazione dei dati biometrici in grado di tradurli in emozioni misurabili per il loro grado di intensità. Questo aiuterà a capire come le persone vivono l’esperienza in Fiera nel camminare tra i padiglioni, cosa apprezzano e cosa invece non apprezzano. Le neuroscienze verranno quindi utilizzate per misurare il livello di soddisfazione dei visitatori. Questo permetterà anche di dare delle indicazioni alle aziende; per esempio se uno spazio aperto possa aiutare la fluidità dello stand; oppure se la presenza di una coda possa essere un incentivo o un fattore respingente.

Lo spazio centrale di EuroCucina dedicato al food design, formato da due aree adiacenti e permeabili tra loro; una Thinking Room – progettata dal regista David Lynch in collaborazione con gli scenografi del Piccolo Teatro di Milano.

Federlegno Arredo Eventi ha voluto realizzare in fiera l’installazione ‘Under the Surface’. Sin tratta di un’installazione immersiva sottomarina di Emiliano Ponzi con Design Group Italia e Accurat al Salone Internazionale del Bagno. Lo scopo è sensibilizzare i visitatori sull’importanza dell’acqua nella vita delle persone e sottolineare la responsabilità dell’industria dell’arredo bagno nel contribuire a un futuro più sostenibile.

‘Under the Surface’ sfrutta il linguaggio intuitivo della data visualization, integrando nella struttura dati delle precipitazioni, dell’accesso all’acqua, sul suo consumo e sul rapporto con l’uomo e le risorse idriche, forniti dalla Banca Mondiale. L’installazione immersiva prende la forma di un’isola sommersa dove attraverso i riflessi di luce e la rappresentazione di valli e rilievi dell’acqua, statistiche e numeri vengono trasformati in un’esperienza visiva emotiva e coinvolgente. L’intento è mostrare come i nuovi progetti presentati dai brand leader del settore al Salone del Mobile 2024 siano pensati in un’ottica di riduzione del consumo di acqua, sia nella produzione che nell’uso quotidiano. L’installazione non vuole essere solo un tributo all’importanza dell’acqua ma anche un monito; questo per spingerci ad indagare e a non fermarci alla superficie delle cose che ci circondano ha detto Gabriel Zangari, Managing Director DGI NYC.

Il cambio di paradigma, da esposizione a esperienza, è la novità più importante di questa edizione del Salone del mobile. Conferma da un lato il progetto di rinnovamento messo in atto da Maria Porro; dall’altro la tendenza a considerare sempre più importante il valore dell’esperienza che le persone vivono all’interno degli spazi.
 

L’esperienza in spazi immersivi

Federlegno Arredo Eventi ha voluto realizzare in fiera l’installazione ‘Under the Surface’. Sin tratta di un’installazione immersiva sottomarina di Emiliano Ponzi con Design Group Italia e Accurat al Salone Internazionale del Bagno. Lo scopo è sensibilizzare i visitatori sull’importanza dell’acqua nella vita delle persone e sottolineare la responsabilità dell’industria dell’arredo bagno nel contribuire a un futuro più sostenibile.

‘Under the Surface’ sfrutta il linguaggio intuitivo della data visualization, integrando nella struttura dati delle precipitazioni, dell’accesso all’acqua, sul suo consumo e sul rapporto con l’uomo e le risorse idriche, forniti dalla Banca Mondiale. L’installazione immersiva prende la forma di un’isola sommersa dove attraverso i riflessi di luce e la rappresentazione di valli e rilievi dell’acqua, statistiche e numeri vengono trasformati in un’esperienza visiva emotiva e coinvolgente. L’intento è mostrare come i nuovi progetti presentati dai brand leader del settore al Salone del Mobile 2024 siano pensati in un’ottica di riduzione del consumo di acqua, sia nella produzione che nell’uso quotidiano. L’installazione non vuole essere solo un tributo all’importanza dell’acqua ma anche un monito; questo per spingerci ad indagare e a non fermarci alla superficie delle cose che ci circondano ha detto Gabriel Zangari, Managing Director DGI NYC.

Il cambio di paradigma, da esposizione a esperienza, è la novità più importante di questa edizione del Salone del mobile. Conferma da un lato il progetto di rinnovamento messo in atto da Maria Porro; dall’altro la tendenza a considerare sempre più importante il valore dell’esperienza che le persone vivono all’interno degli spazi.

Scegli la finestra Agostini
più adatta alle tue esigenze

La firma di Agostini è sinonimo di serramenti affidabili e duraturi che rispondono alle diverse necessità progettuali con uno stile unico. Tutte le tipologie di infissi hanno a disposizione un’ampia scelta di materiali, colori e finiture.
Conosci nel dettaglio i nostri serramenti grazie al nostro semplice configuratore, dove in pochi e semplici passaggi puoi anche scoprire le diverse finiture e configurazioni.

CONFIGURA

In cosa possiamo aiutarti?