X

Specchio di nuove visioni dell’abitare contemporaneo, le cucine ci raccontano le tendenze e le abitudini di quello che abbiamo definito come il next normal.

EUROCUCINA 2024 ci mostrerà come sono cambiate le nostre case tra materiali, colori e tecnologie.

Al Salone del Mobile di Milano, si racconta con mostre ed allestimenti di noti brand il mondo della cucina, quello dell’ufficio e del bagno. Ambienti che negli anni sono molto cambiati e che hanno visto l’evolversi di cambiamenti legati non solo ai nuovi comportamenti ma soprattutto all’uso di nuovi materiali, e in molti casi, di materiali tradizionali utilizzati in modo inusuale.

L’evoluzione dell’ambiente cucina

La nuova generazione di elettrodomestici ha visto cambiare in modo significativo l’ambiente cucina e l’abitare contemporaneo. EuroCucina nasce nel 1974 e dal 2004 viene affiancata e a mio avviso completata da FTK – Technology For the Kitchen; raccoglie in ogni edizione circa 50 espositori, per raccontare l’evoluzione della tecnologia da incasso e le cappe da arredo. FTK è l’evento collaterale che presenta prodotti innovativi, concept e visioni di quello che è il presente, e il futuro prossimo, dell’arte del conservare e del cucinare.

Se dal punto di vista formale, l’isola e penisola sono sempre le più gettonate dal pubblico, oggi le soluzioni disponibili permettono di gestire al meglio lo spazio. Già nella scorsa edizione una nota azienda del settore ceramico ha proposto superfici ceramiche (The Top Marazzi) dotate di lastra ad induzione; un sistema innovativo, che libera la cottura dal piano della cucina per dargli la forma e la versatilità di un piano di lavoro evoluto.

Il connubio tra innovazione e ricerca propone – con questa nuova soluzione del piano ad induzione con i comandi a scomparsa – una proposta d’arredo funzionale, sostenibile e sicura, capace di rispondere alle molte e nuove esigenze del mercato, residenziale e contract al contempo reinterpreta il concept dell’isola che trova una applicazione su una struttura più leggera e versatile, quella di un tavolo. Così si può creare un ambiente cucina svincolandosi dal tradizionale schema legato al mobile e al top da cucina. Questo prodotto apre a scenari inediti in termini di socialità e funzione d’uso.

Le cucine oggi sono sempre più simili a dei grandi living: spazi dove poter cucinare e condividere dei momenti di socialità che ci era mancata a causa della pandemia.

Anche l’apertura delle pareti, sostituite da grandi superfici vetrate, fa parte di questo rinnovamento che mette in luce il bisogno di maggiore relazione con l’esterno.

Le superfici materiche sono rivestite in gres porcellanato che donano un aspetto molto contemporaneo e al tempo stesso sono attente all’igiene per la facilità di manutenzione e pulizia. Per questo sono oggi molto richieste le superfici rivestite con grandi lastre che consentono di ottenere risultati esteticamente molto apprezzati.

Le superfici da lavoro possono andare in continuità con le finiture a parete e pavimento e con i rivestimenti ceramici degli arredi.

Le aziende si stanno impegnando per offrire soluzioni sempre più innovative e performanti. Uno dei progressi più interessanti a fianco del piano cottura integrato al piano di lavoro, riguarda l’integrazione delle cappe direttamente nei piani cottura. Questo permette di ottimizzare lo spazio in cucina e di migliorare l’efficienza dell’aspirazione dei fumi e degli odori durante la cottura dei cibi.

La ricerca all’interno delle aziende del settore sta anche sviluppando cappe che mirano a depurare l’aria utilizzando lampade UV; così contribuiscono a eliminare batteri e agenti inquinanti presenti nell’ambiente.

Le trasformazioni degli spazi contemporanei nella quotidianità

Ma non sono solo le cucine a subire le trasformazioni dell’abitare contemporaneo. Le cantine che venivano utilizzate per conservare e invecchiare vini stanno diventando così eleganti belle da essere mostrate nel soggiorno. Oltre alla loro funzione primaria di conservazione del vino, le cantine si integrano perfettamente negli ambienti domestici. Le cantine oggi si distinguono per il loro design elegante e raffinato, che le rende un elemento di arredamento prezioso e decorativo, che ci fa capire quanto l’ambiente cucina sia uno degli spazi più amati di sempre.

Infine non vanno dimenticati gli infissi, che delineano il nuovo carattere degli ambienti, creando nuove relazioni tra gli spazi, e affrontano il tema della luce e dell’interazione tra interni ed esterni

Scegli la finestra Agostini
più adatta alle tue esigenze

La firma di Agostini è sinonimo di serramenti affidabili e duraturi che rispondono alle diverse necessità progettuali con uno stile unico. Tutte le tipologie di infissi hanno a disposizione un’ampia scelta di materiali, colori e finiture.
Conosci nel dettaglio i nostri serramenti grazie al nostro semplice configuratore, dove in pochi e semplici passaggi puoi anche scoprire le diverse finiture e configurazioni.

CONFIGURA

In cosa possiamo aiutarti?